da 1 marzo 2018 prescrizione ridotta da 5 a 2 anni per i conguagli
Con la delibera 97/2018/R/com la Autorità dell’energia ha dato avvio alla attuazione urgente delle disposizioni della legge 205/2017 in materia di fatturazione e misura nel mercato al dettaglio dell’energia elettrica.
La sintesi è che nel caso di fatture di energia elettrica con scadenza successiva al 1° marzo, nei casi di rilevanti ritardi nella fatturazione da parte dei venditori o nella fatturazione di conguagli il cliente potrà eccepire la prescrizione e pagare soltanto gli ultimi 24 mesi fatturati.
Per ogni chiarimento in merito StudioDavico è competente in materia e offre inoltre un servizio di tutela legale certificato presso AcquirenteUnico http://www.acquirenteunico.it/attivita/sportello